Free songs

Oltre l’85% dei pazienti che nascono con una cardiopatia congenita, oggi grazie ai progressi della cardiologia e cardiochirurgia pediatrica, diventano adulti. Il numero dei soggetti adulti con cardiopatia congenita è inevitabilmente destinato ad aumentare ed appare particolarmente significativo che oggi esistano più cardiopatici congenita adulti che soggetti pediatrici con cardiopatia congenita.

I calcoli e le stime ci dicono che esistono oltre 80.000 cardiopatici congeniti adulti in Italia ed oltre 1 milione negli Stati Uniti.

Le aritmie in questi pazienti rappresentano la principale causa di morbidità e mortalità ed il più frequente motivo di ricovero ospedaliero.

Aritmie considerate “benigne” nei soggetti con cuore normale possono avere conseguenze catastrofiche in soggetti adulti con cardiopatia congenita.

L’eziologia delle aritmie nell’adulto con cardiopatia congenita è multifattoriale. Può essere parte integrante della patologia stessa,può essere una conseguenza della chirurgia, può essere il risultato di anomalie emodinamiche per lungo tempo nel follow-up.

La terapia delle aritmie include: la terapia medica, l’impianto di device (pace-maker, defibrillatori), l’ablazione trans catetere, e la chirurgia.

La chirurgia è riservata ai pazienti che abbiano fallito le procedure trans catetere o nei soggetti che comunque devono essere sottoposti ad intervento cardiochirurgico.

Il dottor Alessandro Giamberti  si è dedicato alla chirurgia delle aritmie dai primi anni 2000 dopo uno stage formativo a Chicago (USA) con i Professori Constantin Mavroudis e Carl Becker.

La casistica personalmente sviluppata in questi anni dal Dottor Giamberti è la più  estesa d’Italia e tra le più importanti a livello internazionale.

Presso l’IRCCS Policlinico San Donato si eseguono interventi di Maze destra, Cox-Maze III ed ablazioni chirurgiche ventricolari sia con radiofrequenza che con crioablazione, sul più ampio spettro delle  cardiopatie congenite.

Pubblicazioni scientifiche al riguardo:

1) Sridhar A, Giamberti A, Foresti S, Cappato R, García CR, Cabrera ND, Micheletti A, Negura D, Bussadori C, Butera G, Frigiola A, Carminati M, Chessa M.  Fontan conversion with concomitant arrhythmia surgery for failing atriopulmonary connections: mid-term results from a single centre.   Cardiol Young 2011; 21: 665-9.

2) Giamberti A, Frigiola A. Surgical approach to adult with congenital heart disease.  Pediatr Med Chir 2010; 32: 302-4.

3) Chessa M, Foresti S, Giamberti A. Adults with congenital heart disease: an overview.  Pediatr Med Chir 2010; 32: 302-4.

4) Giamberti A, Chessa M, Abella R, Butera G, Carlucci C, Nuri H, Frigiola A, Ranucci M. Morbidity and mortality risk factors in adults with congenital heart disease undergoing cardiac reoperation.   Ann Thorac Surg 2009; 88: 1284-9.

5) Giamberti A, Chessa M, Abella R, Butera G, Negura D, Foresti S, Carminati M, Cappato R, Frigiola A.  Surgical treatment of arrhythmias in adults with congenital heart defects.   Int J Cardiol 2008; 129: 37-41.

6) Giamberti A, Chessa M, Foresti S, Abella R, Butera G, de Vincentiis C, Carminati M, Menicanti L, Frigiola A.  Combined atrial septal defect surgical closure and irrigated radiofrequency ablation in adult patients.  Ann Thorac Surg 2006; 82: 1327-31.

 

Il dottor Alessandro Giamberti fa parte di un gruppo di studio internazionale sulla chirurgia delle aritmie nelle cardiopatie congenite.